Statistiche dei Browser Jan2014

Blog, psicoterapia autogena di un web designer freelance

Statistiche dei Browser Jan2014 - 09/02/2014
09/02/2014

Nel 2014 la domanda sorge spontanea: è sicuro fare i siti web in HTML5 e CSS3? Questo naturalmente è dipeso dall'utilizzo dei browser fatto dagli utenti/navigatori del web. Vediamo delle statistiche per l'Italia fornite dal sito Stat Counter. GOOGLE CHROME si porta a casa da solo il 44,7% del mercato, dato decisamente prevedibile anche se io personalmente non sono ancora uno dei maggiori sostenitori più che altro perchè molto affezionato a FIREFOX che però vedo stabile intorno al 20% nonostante le numerose release; ho installato giusto oggi la versione 28 in fase beta che promette di portare verso un esperienza tutta nuova. Ammetto che ultimamente l'ho trovato un pò pesante nelle esecuzioni quindi spero in un netto miglioramento. Ritengo che la forza di questo browser sia ancora nei plugin come FIREBUG e CO. che, seppure presenti anche in CHROME, siano leggermente migliori di quest'ultimo. Impressionante solo a vedersi il dato marzo 2013 di IE che toccava il 30% ma che crolla di quasi 10 punti a oggi con quota 21%. Da considerare che questa statistica di IE intende tutte le versioni dalla 8 alla 11. Si ferma al 10% SAFARI, browser che non mi piace assolutamente mentre invece dispiace vedere il non utilizzo di OPERA in ITALIA, ma teniamo anche conto che si e no questo browser tocca il 7% del mercato globale. Morale della favola? Si, possiamo assolutamente utilizzare le nuove tecnologie di HTML5 e CSS3 o utilizzare TWITTER BOOTSTRAP prendendo però ancora le dovute precauzioni come l'inserimento di commenti condizionali per IE8 e utilizzare i motori di rendering per le versioni meno recenti di tutti gli altri. A quanto pare il popolo italiano si stà aggiornando al resto del mondo. Il dato certo è la morte definitiva di IE6 e 7 che rende finalmente inutile l' utilizzo dei pngfix. Queste versioni toccano lo 0.3% del mercato per la presenza (lo ammetto io ne ho ancora uno) di pc con sistema operativo XP ancora funzionanti. Al di là dei browser segnalo in casa APPLE netti miglioramenti di MAVERICK negli ultimi aggiornamenti, la versione gratuita iniziale per i possessori di sistema operativo MOUNTAIN LION non dava i frutti sperati rallentando il MAC e con qualche problema con i dischi esterni WD. Di questo posso confermare solo la prima dichiarazione perchè con HD esterno di quella marca non ho avuto, fortunatamente, nessun problema. A oggi la situazione è notevolmente migliorata e il mio MACBOOK PRO è tornato ai fasti di un tempo.