Come realizzare un video con Mac

Blog, psicoterapia autogena di un web designer freelance

Come realizzare un video con Mac - 28/01/2016
28/01/2016

Ci possono capitare due situazioni nel momento in cui abbiamo la necessità di gestire dei video con il Mac; la prima è quella in cui abbiamo realizzato dei video con il nostro telefono, tablet o videocamera e abbiamo bisogno di editarli mentre la seconda è quella in cui decidiamo di utilizzare direttamente il computer anche per realizzarli usando quindi la webcam integrata nel dispositivo.

Partiamo dalla seconda.

Se utilizzi Mac hai già a disposizione tutti gli strumenti del caso, senza necessità alcuna di installare sofisticati software o app, ti basta infatti entrare nel menù applicazioni e selezionare Photo Booth. Questa app ci permette di fare ed elaborare degli scatti fotografici ma anche, selezionando l’apposita icona del film in basso a sinistra, di utilizzare la nostra webcam per registrare dei video. Non ti preoccupare se nel monitor vedi tutto al contrario, è normale, il video finale sarà girato per il verso giusto. Terminato di registrare il video apparirà in sequenza nella parte inferiore dell’interfaccia, ti basterà selezionarlo per esportarlo dove ritieni o addirittura condividerlo nei tuoi social preferiti.

Una volta terminate queste operazioni puoi passare al montaggio/editing del video.

Negli anni, quando mi è capitato di fare montaggio videoclip per band, ho imparato a usare software come Adobe Première, strumento super professionale ovviamente a pagamento a oggi nella versione CC, ma per semplificarci la vita Apple mette a nostra disposizione iMovie, app molto semplice e intuitiva che possiamo imparare a utilizzare discretamente in pochi minuti. La possiamo trovare come sempre in applicazioni. Una volta aperta selezioniamo file/nuovo trailer e andiamo a decidere la tipologia di filmato che vogliamo creare; a prescindere dai gusti suggerisco la voce nessun tema che tanto comunque gli effetti si possono aggiungere anche in secondo momento.

Diamo ora un nome al nostro progetto.

Nella schermata successiva facciamo importa file multimediali e, una volta caricato il video, selezioniamolo col mouse e con il drag&drop spostiamolo nella parte sotto dove abbiamo lo scorrimento dei frame. Per tagliare dei pezzi ci basta posizionarci con la barra di scorrimento del video al secondo che vogliamo editare, fare tasto destro poi dividi e giocarcela manualmente utilizzando le frecce che appaiono a frame selezionato. Possiamo aggiungere vari effetti e transizioni dalle voci di menù Audio, Titoli, Sfondi, Transizioni. Il resto è solamente una questione di pazienza e gusto oltre naturalmente a prendere confidenza col mezzo.

Una volta terminato il video clicchiamo su condividi (in alto a destra), selezioniamo file e salviamolo nel formato che ci interessa. Nello specifico possiamo decidere se esportare il video intero o solamente l’audio (molto utile) e definirne la qualità tra le opzioni:

  • Basso
  • Media
  • Alto
  • Migliore (ProRes)
  • Personalizzato

Possiamo vedere da soli in anteprima la scarsa qualità e peso delle prime 3 opzioni come vediamo il massimo della qualità possibile è dato dall’opzione migliore. Consiglio, per eventuali caricamenti su social network, di salvare in personalizzato che andrà a creare un video di qualità HD in formato mp4 ma con un peso accettabile.

Con un po’ di pazienza e un discreto numero di ore di lavoro impareremo presto a montare dei video di tutto rispetto, non mi rimane che augurarvi buon divertimento.