Nuovi strumenti di Google

Blog, psicoterapia autogena di un web designer freelance

Nuovi strumenti di Google - 06/10/2013
06/10/2013

Alcune novità in casa Google, la prima che probabilmente avete già avuto modo di vedere se la pagina iniziale a cui eravate abituati da anni è già stata rimpiazzata con la nuova, è, appunto il nuovo design del logo che segue il trend del flat design che prosegue la sua corsa nel mercato. Addio al vecchio logo con ombre e smussi e benvenuto ad un logo semplice con colori pastello e completamente appiattito. Di rimando nelle scorse settimane è entrato nel mercato ios7 di Apple, nuovo sistema operativo che, per facilitare il mercato invaso da Android, si presenta molto simile al sistema operativo diretto concorrente sia nell'aspetto che nelle funzionalità. Flatdesign a tutto spiano quindi per le due maggiori case operanti nel web che ne fanno una bandiera. Quasi paradossale pensare che questa tipologia di design sia stata introdotta inizialmente da Microsoft per Windows 8. Addio anche alla vecchia barra nera del top nav rimpiazzata da una griglia che, se cliccata, propone le icone, neanche a dirlo flat, dei link. Altra seconda novità importantissima e l'arrivo di Google Webdesigner, cosa che non farà molto piacere ad Adobe in quanto Google ci mette a disposizione uno strumento completamente gratuito per progettisti web che questi siano hobbisty o esperti. A quanto pare questo programma garantisce già un prodotto responsive quindi dovrebbe, teoricamente, andare a defaticare lo sviluppatore della noiosissima pratica dell'adattare il sito ai vari device. Altro grosso spazio è dato alla creazione di elementi 3D. Il software già tradotto in italiano non è però propriamente per tutti, potere creare siti web di un certo livello comporta avere notevoli nozioni di programmazione. A quanto pare il programma si muove completamente a suo agio con HTML5 e CSS3 dando la possibilità di creare animazioni. In casa Adobe nel frattempo un utilissimo strumento per la creazione di bozze grafiche per il web, Fireworks è uscito di scena senza avere però un successore altrettanto rapido e intuitivo nella gestione. Aspettiamo quindi di vedere se la versione di Photoshop post Creative Cloud verrà aggiornata con miglioramenti in tal senso. Non ci stupiremmo affatto a questo punto di ritrovare tra qualche settimana una suite grafica di Google gratuita. Premetto che non ho ancora personalmente provato Google Webdesigner che al momento è ancora in fase beta.