News di Google e Firefox 29

Blog, psicoterapia autogena di un web designer freelance

News di Google  e Firefox 29 - 11/04/2014
11/04/2014

Lo sapete già tutti, anche su Google.it sono arrivati a gennaio, seppure visibili anche i primi di dicembre, i risultati privati ovvero la possibilità di visualizzare il posizionamento della ricerca sulla serp sia da loggati, quindi influenzati e condizionati da ciò che normalmente visitiamo, sia se non fossimo loggati. In parole povere possiamo vedere i risultati delle nostre ricerche condizionati o no dalla nostra navigazione. Questo è molto utile a noi designer per capire se realmente un sito che abbiamo posizionato si trovi nella posizione che vediamo quando facciamo dei test. Questa soluzione è già in vigore su Google.com dal 2012 e per gestirla basta cliccare sui 2 nuovi bottoni in alto a destra che presentano uno user e un mondo. Un’altra novità molto interessante che da qualche tempo gira è la possibilità di collegare il proprio sito personale al profilo G+ come autore. Non serve ricordarvi che per avere un buon posizionamento sia necessario utilizzare gli strumenti che questo ci mette a disposizione. Vi rimando ai link dove trovare informazioni su come fare: Collegare il proprio sito al profilo G+. Ricordate sempre che se nel profilo non avete una foto del vostro viso dove siete riconoscibili l’autore non sarà verificabile e quindi non apparirà nei risultati delle ricerche. Anche se è notizia già vecchia non posso esimermi dal menzionare il mio browser preferito e la sua nuova versione ovvero FIREFOX 29 che finalmente torna ai fasti di un tempo. Somiglia moltissimo a CHROME? Confermo. Dovrei usare Chrome come tanti mi consigliano anche perché è di Google? Dovrei. Eppure a me questo browser piace un sacco, cosa volete farci, ognuno ha le sue fissazioni. Approfitto di questo blog anche per inaugurare la versione 7.0 del mio sito finalmente online dopo diverse settimane di gestazione. Novità la visualizzazione Tablet oltre al mobile e l’abbandono della struttura onepage. Possibilità anche di commentare questi blog direttamente sul sito loggandosi con G+, Facebook o Twitter. Vediamo se riusciamo a mantenere il posizionamento anche con questa versione, lo sapete, è sempre una sfida.