In conclusione

Blog, psicoterapia autogena di un web designer freelance

In conclusione - 17/02/2019
17/02/2019

Una delle cose che da sempre contraddistingue la mia vita sono i cerchi. I cerchi nella mia testa vanno chiusi, arriva sempre un momento in cui capisco di avere bisogno di chiudere il cerchio e andare avanti.

Mi successe quando decisi di smettere di esibirmi dal vivo, mollai letteralmente il mio profilo Facebook che conta, ad oggi, 5mila amici più circa altri 4mila like sparsi per le pagine delle mie band. Verificate pure, ho pubblicato 2 post in 8 anni a dispetto del lavoro che iniziai a fare invece qualche anno dopo nella nuova pagina aziendale sempre su Facebook, poi su Google +, Twitter, Linkedin, il canale YouTube e per finire, di recente, Instagram.

Video su video, articolo su articolo, tutorial su tutorial, risorse su risorse, tutto sempre gratuito, tutto sempre nel nome della mia voglia di condividere e del mio desiderio di crescere costantemente che però ha raggiunto un punto di rottura, mio malgrado. Ho sempre messo la passione in ogni singola riga di qualsiasi cosa e il piacere più grande l’ho sempre trovato nel non aspettarmi nulla in cambio delle mie risorse perché era in primis un mio bisogno quello di condividere ma non vi voglio mentire, non è più cosi, non penso più sia giusto regalare il mio tempo.

Non esiste un vero motivo, semplicemente un cerchio nella mia vita si è chiuso e con lui la voglia di continuare a scrivere articoli, fare risorse gratuite e raccontarmi nei social. Non sono obbligato, lo facevo perché mi andava di farlo e non esiste un motivo perché io debba farlo se non mi va più di farlo. No, non mi sono montato la testa o altre cazzate, sapete che non è da me, ritengo sia semplicemente la logica ennesima conclusione di una parte del mio percorso di vita, l’ennesimo mio bisogno di cambiare le carte in tavola.

Per dirla tutta non volevo nemmeno scrivere questo articolo, non penso nemmeno valga la pena sprechiate del tempo per leggerlo ma un pochino in fondo credo di doverglielo a questo blog perché questo blog è stato un grande amico per tanti anni come lo sono stati i tutorial (che ho chiuso già molti mesi fa) e come lo sono stati tutti i progetti che ho amato un sacco come i video, i Sensei, Raven e tutto quello che mi è passato per la testa di fare.

Magari un bel giorno mi tornerà la voglia di condividere, fare e disfare o scrivere sui social, non lo escludo, ma ricordo quando nessuno credeva avrei smesso di salire sul palco e invece non ne ho mai più avuto desiderio e cosi è da moltissimi anni. Nei prossimi mesi probabilmente metterò online il download gratuito di Sensei S2, dico probabilmente perché non so se lo farò davvero, presumo il mondo possa vivere anche senza e, sinceramente, è la prima volta che mi piace l’idea di aver creato una risorsa solamente per me stesso.

Vi ringrazio veramente tantissimo per avermi letto qui, per avermi letto nel blog di veneto Formazione (no, non scriverò più neanche li) e per avermi seguito nei miei profili social; che siate con me dall’inizio o che siate arrivati ieri non mi interessa, grazie moltissime per avermi dedicato un pò del vostro tempo, per aver scaricato le mie risorse e aver condiviso un pò di vita con me, l’ho apprezzato un sacco.

Il tempo dei saluti è giunto, un grandissimo abbraccio di cuore e, come sempre, #goinpussy.