Come aggiornare MAMP su MacOS

Blog, psicoterapia autogena di un web designer freelance

Come aggiornare MAMP su MacOS - 06/11/2019
06/11/2019

Salvo ulteriori proroghe dal 1° Dicembre 2019 non verranno più rilasciati gli aggiornamenti di sicurezza alle versioni di PHP inferiori alla 7.2 ed è pertanto caldamente consigliato aggiornare. Nota bene, non vuol dire che se non aggiorni il tuo sito smetterà di funzionare, vuol solo dire che la versione di PHP del server in cui gira è obsoleta.

Se per fare staging lavori su un server online fai le tue verifiche direttamente dal cpanel ma se invece, come me, lavori prevalentemente in locale nella fase di pre produzione, è giunta l’ora di aggiornare il server installato nel tuo device, operazione che eseguo in media ogni 3-4 anni perché mi fa puntualmente sudare freddo pertanto come prima cosa vado subito a fare un bel backup di tutto il sistema.

Per i siti WordPress mi capita di utilizzare Local ma a scuola e per i siti custom preferisco MAMP perciò in questo articolo ti spiegherò quali sono i passaggi da fare per aggiornare quest’ultimo.

1.Verifica la versione

In primis lancia il server e clicca su Open Webstart page , non è necessariamente detto che il tuo server sia da aggiornare, potrai verificarlo direttamente dalla schermata iniziale dove ti verrà suggerito l’update. Nel momento in cui scrivo l’ultima versione disponibile è la 5.5.

Scarica l’ultima versione disponibile che trovi a questo link, nel frattempo ricordati di chiudere completamente l’app del server locale altrimenti l’aggiornamento non andrà a buon fine.

2.Lancia l’installazione

Ora che hai scaricato lancia l’esecuzione del file .pkg e accetta le condizioni, le lingue disponibili sono inglese e tedesco, ti consiglio la prima punto presupponendo che non parli tedesco, se non ci sono problemi in poco più di un minuto l’installazione sarà completata.

Se appare la scritta MAMP have been installed successfully è fatta e ti verrà chiesto di spostare nel cestino il file installer, clicca pure move to trash.

3.Elimina il timestamp

Entra ora nella cartella applicazioni e, oltre alla cartella MAMP, troverai il timestamp della cartella precedente con la data di update, MAMP_2019-11-06_ecc. Prima di eliminarla lancia il server e verifica che i tuoi siti funzionino, non è obbligatorio eliminarla ma di fatto, se tutto funziona, non ti serve a nulla anche perché gli stessi file li trovi nel backup che hai fatto prima di iniziare.

Se fino ad oggi hai usato una release di qualche anno fa ricorda che per poter modificare porte, versioni di PHP e via dicendo devi cliccare alla voce del menù principale MAMP Preferences.

4.Aggiorna il database

Se come me aggiorni il server ogni 3-4 anni (il tempo vola amico) è molto probabile sia necessario aggiornare i database MySQL. Quando lanci la nuova versione di MAMP per la prima volta riceverai il messaggio The MySQL database need to be upgraded. Il problema è che se non aggiorni non potrai utilizzare PHPmyadmin; apri la pagina iniziale di avvio e vedrai che la voce relativa di menù non è selezionabile.

Anche in questo caso ti consiglio di fare prima un bel backup perlomeno dei siti work in progress, io ad esempio, ho fatto dei duplicator dei 5/6 siti su cui sto lavorando, tutti gli altri male che vada sono perfettamente funzionanti online.

Fatto il backup clicca ok e lascia lavorare, non appena il terminale avrà finito clicca su done e ce l'hai fatta.

Se il video ti è piaciuto lascia un mi piace e non dimenticare di attivare la campanellina delle notif......ah no cazzo, non è il canale Youtube..