Perle di Hashtag

Blog, psicoterapia autogena di un web designer freelance

Perle di Hashtag - 16/10/2015
16/10/2015

Oggi parliamo di un fenomeno del momento ovvero come un hashtag possa scatenare qualcosa di virale in tempo zero e come, ovviamente, solo al popolo italiano poteva venire in mente perché diciamolo, in certe cose non ci batte nessuno; ed è cosi che arriviamo al capolavoro degli hashtag: #escile.

La battaglia si è scatenata su Facebook e abbiamo un nome: Emily Ratajkowski. Grazie alle foto postate dalla 24enne modella e attrice polacco/irlandese il popolo italiano si è scatenato nell’utilizzo di neologismi di varia natura e genere, un misto tra inglese, italiano e dialetti vari sul genere: Emily you have to smettere to postare photos because i don’t want to be cieco!!

La leggenda vuole che si sia scatenata una vera e propria mania e gli italiani potevano solamente sfornare capolavori semantici a livelli incredibili che hanno portato poi alla nascita di pagine Facebook che raccolgono le perle di saggezza (fatevi due risate) e veri e propri siti web come escile.it. Naturalmente ogni commento deve avere la sua buona dose di hashtag in primis appunto #escile. Sono certo che molti di voi che stanno leggendo si stanno chiedendo a cosa si possa riferire il popolo italiano con escile (eh lo so, è di difficile comprensione) ma a onor di cronaca va detto che la bella Emily non ha ceduto alle lusinghe e non ha pubblicato nessuna foto osé nei social.

Chi invece non ci ha pensato due volte è stata Lucia Javorčeková, avvenente e multiformosa signorina di 25 anni proveniente dalla Slovacchia che ha colto la palla al balzo iniziando a postare su Facebook e Twitter foto di nudo utilizzando gli hashtag del caso partoriti dal genio italiano. La cosa le è costata la chiusura della pagina Facebook, la politica del social network in proposito è nota ai più, ma siamo certi che Lucia sopravviverà al lutto.

Perché vi ho parlato di questa cosa e che attinenza può avere con il mondo del web? Semplice: ogni post su blog o social che si rispetti deve avere degli hashtag mirati ad ampliare il campo utenza dei visitatori e possiamo da soli vedere i risultati, esistono infatti delle vere e proprie categorie di diffusione dell’hashtag con siti interi che vi consigliano i più popolari del momento; se per esempio volete avere successo su Instagram eccovi una bella lista dei più utili alla causa:

#love #TagsForLikes #TFLers #tweegram #photooftheday #20likes #amazing #followme #follow4follow #like4like #look #instalike #igers #picoftheday #food #instadaily #instafollow #like #girl #iphoneonly #instagood #bestoftheday #instacool #instago #all_shots #follow #webstagram #colorful #style #swag

Cosa aggiungere? Ok, diciamo che comunque, al di la di tutto, documentarmi per questo post è stato particolarmente piacevole ma questo lo avevate già intuito da soli suppongo.

A buon intenditor…